Mostra personale

Parigi, Galerie Chéron
Nella mostra, del febbraio-marzo 1928, Malvano ha presentato un’ampia rassegna di lavori (in una lettera all’amico Cino Bozzetti si parla di oltre 50 quadri spediti alla galleria). Circa le opere esposte, si può solo far riferimento ad alcune critiche pubblicate sulla stampa italiana dell’epoca. M.Rossi, in un articolo comparso sulla Gazzetta del Popolo del 9 febbraio (”Il successo della mostra a Parigi del pittore torinese Malvano”), cita tra i lavori esposti ”vedute di Torino e di Venezia, di Parigi, paesaggi delle nostre Alpi e della Bretagna francese”. Si può in proposito ipotizzare che la veduta di Venezia esposta sia quella catalogata col n. UM-289 (Venezia, Ponte delle Romite, 1922). L’unico dipinto di cui si ha un’immagine é quello (inserito in catalogo col n. 683) riprodotto in ”Illustrazione del Popolo” (n.13, 25 marzo 1928, p.8 - fig. ”Lungo la Senna”), a corredo dell’ articolo di Paulucci ”Pittori italiani a Parigi”.